Terapie rigenerative

Terapie rigenerative

Doveroso è il focus sulle terapie rigenerative, che hanno l’obiettivo di ricostruire i tessuti, soprattutto articolari, in maniera naturale e con il fine di procrastinare l’atto chirurgico.

Ecco i principali strumenti di cui si avvale per ottenere questi risultati:

01

Infiltrazioni di cellule staminali mesenchimali provenienti da tessuto adiposo autologo:

Questo trattamento è particolarmente efficace quando si tratta di promuovere la guarigione spontanea dei tessuti. Tutto si basa sull’efficacia delle cellule mesenchimali caratterizzate da una forte capacità rigenerativa in quanto multipotenti. Generalmente si ricorre ai prelievi di tessuto adiposo per via della facilità di accesso e per la conseguente bassa invasività. Le principali indicazioni sono l’artrosi in stato non avanzato e le lesioni cartilaginee post traumatiche, tendinee e muscolari.
02

Infiltrazioni di cellule staminali mesenchimali provenienti dal midollo del paziente:

Questo trattamento, che prevede una procedura preparatoria con prelievo di sangue autologo dalla zona della cresta iliaca, è consigliato per stimolare la guarigione del connettivo in siti con poche cellule indifferenziate. Le indicazioni principali sono l’artrosi in stato non avanzato, le lesioni cartilaginee post traumatiche, le lesioni degenerative e ossee e la pseudoartrosi. Il piccolo svantaggio di tale procedura sta nella dolorabilità nella sede di prelievo, superiore alle altre.
03

Infiltrazioni di plasma ricco di piastrine (PRP):

Questi trattamenti sono ideali per promuovere la riparazione tissutale e per attenuare gli stati infiammatori in caso di lesioni legamentose, lesioni cartilaginee post traumatiche, lesioni tendinee e muscolari e pseudoartrosi. Tutto si basa sulle potenzialità che le piastrine hanno nello stimolare la liberazione dei fattori di crescita che, a loro volta, stimolano la proliferazione cellulare, attivando i processi riparativi e attenuando infiammazioni e dolore. Il PRP viene ottenuto grazie a una tecnologia che, ricorrendo alla centrifugazione, separa le componenti del sangue autologo del paziente.
04

Cellule Mononucleate da Sangue Periferico:

Trattamento ancora più efficace del PRP (le cellule utilizzate sono infatti mesenchimali staminali), favorisce i processi rigenerativi e riparativi dei tessuti. Le cellule in questione, soprattutto monociti, vengono isolate tramite un sistema di filtrazione selettiva che le trattiene sulla base della loro carica elettrica. Risulta indicato in caso di artrosi, cisti e lesioni ossee, pseudoartrosi, ricostruzioni tendinee, lesioni muscolari, lesioni cartilaginee e lesioni cutanee.

Prendi un appuntamento

* Acconsento al trattamento dei miei Dati Personali per le finalità di cui all’articolo 2 della INFORMATIVA che precede, ossia per le attività connesse alla tutela della mia salute, per le attività amministrative, contabili e fiscali, per le attività previste dal leggi e regolamenti italiani e/o comunitari e al fine di poter essere ricontattato via telefono, e-mail, sms, WhatsApp o attraverso qualsiasi strumento elettronico equivalente oppure a mezzo posta elettronica, direttamente dal Titolare, dall’Incaricato o tramite operatore incaricato, ai recapiti da me spontaneamente forniti o inseriti sul form del sito web

Presto il consenso per COMUNICAZIONI COMMERCIALI